QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Forte aumento del numero degli italiani in condizione di poverta' assoluta ma anche di quelli che vivono in condizioni di ''grave privazione'', circa 7,5 milioni di italiani che non possono permettersi pasti adeguati o di riscaldare adeguatamente la casa. Con al centro del disagio le famiglie piu' numerose, con tre o piu' figli, mentre la classica rete di protezione familiare e' sempre meno in grado di assicurare un sostegno adeguato. 
E' il quadro che emerge dall'edizione 2014 del Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile elaborato dal Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro e dall'Istituto nazionale di statistica. In particolare, si legge nello studio, l'indicatore di poverta' assoluta, basato sulla spesa per consumi nel 2012, mostra un aumento di ben 2,3 punti percentuali: la quota di persone che vivono in famiglie assolutamente povere passa dal 5,7% all'8% e aumenta in tutte le ripartizioni territoriali, dal 4% al 6,4% nel Nord, dal 4,1% al 5,7% nel Centro, dall'8,8% all'11,3% nel Mezzogiorno. L'aumento, spiegano Cnel e Istat, e' ''alquanto generalizzato'' e ''coinvolge in particolare le famiglie piu' ampie, quelle composte da coppie con tre o piu' figli, soprattutto se minori, le famiglie di monogenitori o con componenti aggregati''. 


ADUC



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it