QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri25Jul201410:00
ITALIA/Pensioni. Inps: il 43% sotto i mille euro
Il 43% dei pensionati, pari a 6,8 milioni di persone, "assorbe circa il 20% della spesa annua complessiva ricevendo una o piu' prestazioni d'importo medio mensile inferiori ai mille euro lordi. Tra questi, il 13,4%, pari a 2,1 milioni, si situa al di sotto di 500 euro". 
E' il quadro fornito dal bilancio Inps 2013. Lo scorso anno, spiega il commissario straordinario, Vittorio Conti, "dei 14,3 milioni di pensionati Inps, cifra al netto dei beneficiari di pensioni assistenziali, 5 milioni hanno percepito una rendita media di 702 euro lordi mensili ed altri 1,2 milioni di soli 294 euro". Sono pensioni "prevalentemente originate dal vecchio sistema retributivo - sottolinea Conti - il cui esiguo importo e' riconducibile in larga misura a carriere lavorative complessivamente troppo brevi e discontinue". Per Conti, "la crisi e le sue mutazioni nel tempo stanno approfondendo ed esasperando problematiche sociali latenti con l'aggiunta di nuovi soggetti deboli: milioni di disoccupati e inoccupati giovani e meno giovani, famiglie prive di reddito stabile a rischio poverta' ed esclusione sociale". Il reddito medio pensionistico, si sottolinea nel rapporto annuale Inps, inteso come la somma di tutti i redditi da pensione, sia di natura assistenziale sia previdenziale, ammonta a 1.297 euro lordi mensili. Le donne, pur rappresentando il 54% del totale dei beneficiari, ossia 8,5 milioni, ricevono una quota di reddito pensionistico pari al 45% a causa del minor importo dei trattamenti percepiti: 1.081 euro lordi mensili a fronte di 1.547 per gli uomini".  



ADUC