QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon09Jun201410:00
MONDO/Inquinamento atmosferico. Riguarda il 50% di chi vive in città. WHO
Circa la metà della popolazione che risiede in città monitorate dall'Organizzazione mondiale delle Sanità (WHO) è esposta ad una dose di inquinamento atmosferico 2 volte e mezzo superiore ai livelli raccomandati.

Solo il 12% delle persone vivono in città dove la qualità dell'aria è conforme con i livelli previsti dalle linee guida WHO, sulla qualità dell'aria urbana, con un relativo correlato aumento di problemi di salute a lungo termine.

A dirlo sono gli ultimi risultati del monitoraggio, resi noti oggi e rilevati su un una banca dati che copre 1600 città in 91 paesi. Risultati che confermano anche un'ulteriore cattiva notizia: laddove la situazione attuale è confrontabile con quella di anni precedenti, emerge che l'inquinamento atmosferico sta peggiorando.

Molti fattori contribuiscono a questo aumento, sottolinea il WHO, compresa la dipendenza dai combustibili fossili, la presenza di centrali elettriche a carbone, l'eccessivo utilizzo di veicoli a motore per il trasporto privato, un uso inefficiente dell'energia negli edifici e l'uso di biomasse per cucinare e riscaldarsi. Tuttavia alcune città stanno facendo notevoli miglioramenti, ad esempio usando combustibili rinnovabili per la produzione di energia elettrica e migliorando l'efficienza del motore dei veicoli.



ADUC



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it