QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu21Dec200609:35
Banche italiane, belghe e cipriote alla conquista della Romania
BNL, KBC e Fortis (Belgio), Millenium (Portogallo) e Bank of Cyprus intendono entrare nel mercato romeno a partire dal 2007, sia autonomamente che attraverso partecipazioni. Lo scrive Nine O´Clock, riportando le dichiarazioni del Presidente Esecutivo di Banca Comerciala Romana (BCR) Nicolae Danila, in occasione del Romanian Banking Forum.

Attraverso il controllo su Emporiki e la fusione con San Paolo rispettivamente, anche Credit Agricole e Intesa puntano ad un maggiore coinvolgimento in Romania. Nel 2007, la Romania entrerà nella competizione internazionale: l´ammissione all´UE porterà a fusioni strategiche e acquisizioni di piccole banche, e allo sviluppo dei soggetti finanziari non bancari, mutui, carte di credito e credito al consumo.


Il Presidente di BCR stima che sia i nuovi entrati che le banche già presenti amplieranno le proprie reti nelle località con oltre 250.000 abitanti. Le località con meno di 20.000 abitanti attualmente rappresentano il 27 p.c. delle reti bancarie, mentre Bucarest ha solo il 15 p.c. del totale delle agenzie. La crescita nel numero dei soggetti bancari non sarà il solo effetto dell´ammissione: PMI e municipalità diverranno i più importanti consumatori di denaro.

Marcello Berlich - by Nine O´Clock



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it