QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sfruttando il vantaggio della vicinanza geografica e della conoscenza della regione, le banche greche hanno trovato un terreno fertile per l´espansione nei balcani nell´ultimo decennio, un trend che probabilmente si intensificherà con l´entrata  nell´Unione di Bulgaria e Romania, scrive Seeurope riprendendo Turkish Press.com.

Recentemente salutata da Bank of Greece come un fattore di particolare importanza nell´economa del Paese, l´attività delle banche greche nel sudest europeo si è stabilmente intensificata. Nel 2005, le banche greche avevano 18 sussidiarie nella regione e una rete di filiali che impiegava circa 15.000 addetti, con  una crescita del triplo rispetto all´inizio del decennio, secondo i dati di Bank of Greece. L´interesse greco per la regione balcanica è stato ulteriormente intensificato dalla imminente entrata nell´UE di Bulgaria e Romania, prevista per il prossimo primo gennaio. L´espansione bancaria greca all´estero è infatti diventata un fattore di importanza strategica, dopo il consolidamento del mercato interno.


Nel corso del 2006, particolare attenzione è stata rivolta  alla Turchia, con un investimento complessivo di 2,5 miliardi di euro, la maggior parte dei quali (2,3 miliardi) è stata spesa dalla National Bank of Greece (NBG) per l´acquisto della Finnsbak, l´ottava banca turca. La stessa NBG ha poi  proceduto all´acquisto della serba Vojvodanska Banka, la cui rete conta 1300 filiali con 11 milioni di clienti. Oltre la metà delle filiali di NBG si trova ora fuori dai confini nazionali. Mentre la seconda banca greca, Alpha, prevede di raggiungere le 267 filiali nella regione rispetto alle 176 dello scorso anno, la Terza, EFG Eurobank, ha programmato investimenti per un miliardo di euro in Bulgaria, Romania, Serbia, Polonia, Ucraina e Turchia.


L´espansione delle banche greche ha attirato l´attenzione degli investitori esteri, che vi hanno rafforzato le loro  partecipazioni: attualmente controllano il 45 per cento di NBG, il 34 per cento di Alpha e il 23 per cento di Eurobank.

Marcello Berlich - by Seeurope.Net



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it