QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu01Sep200509:00
La banca slovena NLB acquista la banca bosniaca Razvojna banka
Nova Ljubljanska Banka (Nlb), prima banca slovena in termini di asset, ha concluso per una somma imprecisata un accordo per l'acquisizione del 92,3% della banca privata serbo-bosniaca Razvojna Banka Jugoistocne Evrope nell’ambito della propria strategia di espansione nel sud-est Europa. Secondo quanto riferito da Marjan Kramar, direttore esecutivo di Nlb, la banca slovena intende così potenziare la propria presenza sul mercato del sud-est Europa, che, insieme all’Unione Europea e alla Russia, è una delle tre regioni principali di attività dell'istituto. La banca, controllata per il 34% dal gruppo belga Kbc, possiede anche la Lhb Banka con sede nella Repubblica serba di Bosnia. Nlb prevede di consolidare Lhb Banka e Razvojna Banka sul mercato bosniaco, in modo che la nuova banca arriverà a controllare circa un quarto del mercato. Con 53 filiali, Razvojna Banka dispone della più ampia rete tra tutte le dieci banche presenti in Bosnia-Erzegovina e, a fine 2004, registrava asset per 151 milioni di euro. Nlb possiede filiali anche in Montenegro, Macedonia e Serbia, oltre a detenere una partecipazione di minoranza in una piccola banca bulgara. (CORRISPONDENTE IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR) ICE news



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it