QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Ma cosa è successo in questi cinque mesi, e soprattutto perché è stata presa la decisione di far slittare il termine del completamento della migrazione a dicembre 2007 (ovvero due anni dopo rispetto al termine originariamente previsto di fine 2005)?

“Sono diversi gli elementi che hanno condizionato, secondo noi positivamente, questo processo. Dalle nostre informazioni risulta che più della metà delle carte di pagamento in Europa sono già a microchip, entro il 2005 invece più della metà dei terminali sarà a standard Emv. Ebbene, l’Italia non è né avanti né indietro rispetto alla media, considera Fabiani, ma operando con oculatezza e con un controllo centralizzato abbiamo la certezza che tutto il sistema bancario nazionale sarà a regime con la nuova data di fine 2007.


D’altra parte i tre paesi che sono avanti rispetto a noi Inghilterra, Francia e Germania, avevano anche molto più interesse vista la cospicua quantità di frodi avvenute con le loro carte magnetiche. Da noi il circuito Bancomat e PagoBancomat ha invece consentito da sempre di limitare questo tipo di copiatura. Non è stato certo solo per diminuire il danno delle frodi che l’Italia ha deciso la migrazione. In Italia la migrazione è sostenuta più per motivazioni di ampliamento della gamma dei servizi per la clientela. Proprio in funzione di questa scelta, si stanno portando avanti approfondimenti e analisi di progetti specifici che riguardano nuovi servizi applicativi legati al microchip”.

Azienda Banca - by Silvia Rigamonti



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it