QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il Fondo Monetario Internazionale ha elogiato la Bulgaria su come ha affrontato nell'ultimo decennio il problema del debito pubblico, portandolo dal 160% del PIL agli inizi degli anni '90 al 60% del 2002, grazie a una politica di ristrutturazione del debito e ad un severo programma fiscale.

Anche altri paesi, come il Cile e l'Ungheria, hanno seguito la strada delle riforme fiscali e strutturali. L'Ungheria è riuscita nell'intento di limitare il debito pubblico grazie a una ripresa econmica e alla vendita di beni statali, portandolo dall'85% della metà degli anni '80 al 60% attuale.

Il Fondo Monetario Internazionale ha rilevato come certi paesi hanno usato l'indicizzazione dei pagamenti in relazione al PIL come parametro di ristrutturazione pubblica. Questo è il caso, oltre della Bulgaria, anche di Costa Rica e della Bosnia-Erzegovina.

www.seeurope.net



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it