QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Da uno studio condotto dalla Banca Nazionale ellenica, è emerso che nel 2010 il sistema bancario greco ha subito una contrazione del 14 per cento del suo portafoglio depositi di risparmio, pari a circa 40 miliardi di euro. Tale andamento dovrebbe proseguire, a ritmi inferiori, nel corso dell´intero 2011 per poi invertire la tendenza nel 2012. Dal rapporto si evince che nel periodo gennaio-luglio 2010 le banche greche hanno subito un deflusso di capitali di 34 miliardi di euro, che si p attenuato nella seconda parte dell´anno, a seguito dell´adozione del programma di stabilizzazione economica, informa l´ICE.

La Banca Nazionale ha riferito che nel periodo gennaio-luglio dello scorso anno i risparmiatori non residenti hanno ritirato dalle banche l´importo di 10,2 miliardi di euro mentre nel restante periodo agosto-dicembre 2010 i prelievi sono stati di circa 1 miliardo di euro. I residenti greci hanno ritirato 8 miliardi di euro dai depositi di risparmio detenuti nelle banche locali e li hanno investiti presso istituti finanziari del Regno Unito e di Cipro. Circa 3,5 miliardi di euro sono stati investiti in altre attività, quali buoni del Tesoro e l´oro.

Le famiglie e le imprese greche, colpiti da una profonda crisi economica, sono stati costretti a fare uso delle proprie riserve per finanziare le loro esigenze e le attività. I consumi privati in termini nominali l´anno scorso sono scesi di circa 1,2 punti percentuali, mentre il reddito disponibile è diminuito del 7 per cento .
Per il 2011, la Banca Nazionale prevede che le banche greche subiscano una diminuzione di 19 miliardi di euro del portafoglio depositi a risparmio.



Marcello Berlich - by ICE.GOV.IT



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it