QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon04Aug200308:25
Non criminalizzare chi scambia file
La comunicazione P2P arriva al Senato della Repubblica grazie all'onorevole Fiorello Cortiana, dei Verdi, con un'utile guida di autotutela pergli utenti contro le multinazionali. Con piacere pubblichiamo l'intero comunicato stampa.

"Occorre capire cosa è il diritto in un'era nuova come quella digitale. E' una questione che tocca la natura costitutiva delle relazioni sociali. Quindi questo blocco sociale di utenti e produttori fa una battaglia per la libertà. Evitiamo che questioni di libertà vengano subordinate a questioni di ordine pubblico. Così l'intimidazione, direi quasi la criminalizzazione di migliaia di cittadini che fanno uso di filesharing e si scambiano file è preoccupante. Abbiamo presentato oggi al Senato una guida, già disponibile online all'indirizzo http://www.newglobal.it/p2p/p2pnew.htm per fornire strumenti di autotutela per gli utenti contro le multinazionali. LA società dell'informazione e della condivisione della conoscenza spingono le grandi aziende dei contenuti a mutare le loro strategie commerciali, e una azione unicamente difensiva è inefficace." Ha dichiarato il sen. Cortiana nella conferenza stampa che si è tenuta oggi presso il Senato della Repubblica.

"Questa guida è uno strumento di primo intervento per dare consapevolezza agli utenti, vista anche la recente introduzione della EUCD. La crescita di sistemi peer to peer consente un nuovo modello di relazioni sociali che non possono essere sottoposte alla mera logica commerciale. E anche dal punto di vista giurisprudenziale vi sono molte discussioni e riserve sulla punibilità, come esplicitato nella guida." Dichiarano Ettore Panella e Manuel Buccarella di Newglobal.it .

Comunicato stampa Senato della Repubblica



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it