QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed16Jul200310:00
Ed ora il bilancio si firma in digitale
Dal 1 luglio, gli atti, le denunce e le domande da inviare al Registro delle Imprese devono essere trasmesse per via telematica e certificate esclusivamente con firma digitale.

Dopo un periodo transitorio (in cui è stato ancora possibile depositare atti con firma autografa), è entrato definitivamente in vigore l'articolo 31 della L.340/00, che prevede per circa due milioni di società l'obbligo di certificare digitalmente ogni comunicazione al registro delle Imprese. Esclusi dal provvedimento sono, per ora, solamente le ditte individuali e soggetti quali associazioni e fondazioni, iscritte solo al Repertorio Notizie economiche e amministrative.

L'ottemperanza dei nuovi obblighi consentirà alle imprese alcuni risparmi. Il Ministero delle Finanze ha, infatti, disposto che tutti gli atti inviati telematicamente siano soggetti ad un'imposta forfettaria di 41,32 euro in sostituzione dell'applicazione delle marche da bollo cartacee in quantità variabile in funz ione del numero di pagine; per un bilancio di circa 30 pagine si risparmia fino al 30%, ma i vantaggi sono ancora maggiori nel caso di atti più lunghi.

Internet e dintorni - by Soldionline.it