QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La segnalazione alla centrale rischi della Banca d’Italia da parte di un istituto di credito della posizione di insolvenza di un cliente non costituisce La segnalazione alla centrale rischi della Banca d’Italia da parte di un istituto di credito della posizione di insolvenza di un cliente non costituisce illecito.
E’ quanto ha stabilito l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, secondo il quale la suddetta segnalazione costituisce un adempimento ad una specifica disposizione normativa che obbliga la banca alla comunicazione alla Banca Centrale di tutti i soggetti passati al contenzioso. Non è stato quindi accolto, perché ritenuto infondato, il ricorso da parte del cliente, il quale aveva chiesto, senza esito, alla sua banca la cancellazione del proprio nominativo dal registro informatizzato della Banca d’Italia.Fonte: Autorità Garante della privacy
http://www.garanteprivacy.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it