QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Fri08Nov200200:16
Il taglio dei tassi rilancia i rifinanziamenti
La Federal Reserve ha tagliato (per la prima volta dopo undici mesi) il tasso di interesse sui fondi federali di mezzo punto, portandolo all’1,25%. Gli analisti si attendevano una diminuzione di un quarto di punto. L’istituto ha lasciato intendere che non sono previsti ulteriori ribassi e ha dichiarato che i rischi per l’economia sono equamente bilanciati tra bassa crescita (3,1% su base annuale del terzo trimestre e un solo punto percentuale nell’ultimo trimestre dell’anno) e inflazione. La Federal Reserve ha tagliato anche il simbolico tasso di sconto, fissandolo allo 0,75%.
I tassi sui fondi federali non sono così bassi da circa quarant’anni.
Gli effetti sul mercato del credito immobiliare sono facilmente immaginabili: un boom delle richieste di mutui, soprattutto dei rifinanziamenti, che invertirà il trend del mercato, discendente in ottobre.Wall Street Journal Europe