QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu05Apr200708:20
Gli investimenti e le opportunità delle aziende italiane in Grecia
Il grado di penetrazione dei  prodotti italiani in Grecia è quantitativamente e qualitativamente elevato, essendo l´Italia il secondo  partner commerciale del Paese. Lo scrive l´ICE, riferendosi all´ultima 'nota congiunturale' pubblicata dall´Istituto.

I comparti in cui maggiore è il flusso proveniente dall´Italia sono quelli dell'abbigliamento ed accessori, dell´agro-alimentare, dei mezzi di trasporto, delle attrezzature industriali, delle macchine utensili; a questi si aggiungono i settori dei materiali da costruzione, telecomunicazioni, tessile, prodotti chimici e prodotti di largo consumo. Di sicuro interesse anche il settore delle infrastrutture ferroviarie, stradali, portuali e aeroportuali.


Il radicamento delle imprese italiane sul territorio greco, al contrario, è piuttosto modesto anche  se negli ultimi anni sono state sempre più numerose le aziende del nostro paese che, in forma autonoma o in Joint Venture, hanno spostato il ramo principale della propria attività in Grecia. Si ritiene che i settori in cui permangono buone opportunità commerciali e di nuovi investimenti da parte delle nostre aziende siano: agro-industria, edilizia, infrastrutture, grandi opere, siderurgia, autoveicoli, veicoli industriali, macchine utensili, prodotti chimici, tessili, materie plastiche, ristorazione, beni di largo consumo e di lusso. Un settore ancora poco esplorato dalle imprese italiane, che merita su tutti di essere ricordato per le opportunità d´inserimento che appare destinato a offrire nel prossimo futuro, è l´industria del turismo (forniture e servizi) estesa ai sub-settori dell´agriturismo, dell'ecoturismo e "termalismo".


La privatizzazione in corso nei settori chiave dell´energia e delle comunicazioni rappresenta un'altra importante occasione per incrementare la presenza di aziende italiane nel Paese. Possono essere sviluppate buone opportunità di collaborazione a livello tecnologico e di trasferimento di tecnologia ed di know-how nel settore delle telecomunicazioni (telefonia mobile e fissa), energia ed ambiente. Infine, vanno evidenziate le opportunità esistenti nei settori inclusi nel Programma di cooperazione scientifica e di ricerca bilaterale per il 2006-2008, rinnovato lo scorso 6 dicembre 2005: Internet e tecnologie delle comunicazioni; scienza e tecnologie dello spazio; biologia e protezione dell'ambiente marino (pesca, acquacoltura e tecnologie collegate); tecnologie per la protezione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Marcello Berlich - by ICE .GOV.IT



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it