QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Per supportare gli investimenti in aree quali: Cina, Federazione Russa, Mediterraneo, Africa, Medio Oriente e i Balcani sono disponibili Fondi pubblici di Venture Capital che si aggiungono alla normale quota di partecipazione di SIMEST fissata dalla L.100/90.

La Simest potrà ora partecipare fino al 49% nelle aziende che promuovono progetti all'estero, quando il precedente limite era al 25%. Il Ministero ha precisato che sono ammissibili "tutti i progetti di investimento all'estero per i quali il piano aziendale non preveda una riduzione della produzione in Italia e garantisca il mantenimento delle capacità produttive interne".


Sono disponibili 5 Fondi: il Fondo Balcani, con una dotazione di 13,5 Meur, il Fondo Jugoslavia (40,3 Meur), il Fondo Cina (40,3 Meur), il Fondo Mediterraneo (64,1 Meur), e il Fondo Russia- Ucraina (70 Meur). Per gli interventi dei Fondi Balcani, Jugoslavia, Russia e Ucraina, oltre la partecipazione SIMEST è possibile anche quella congiunta SIMEST/FINEST (la quale opera con le sole imprese del Triveneto).


Inoltre, fermo restando la totale operatività SIMEST su tutti i Fondi, per il solo Fondo Jugoslavia è possibile oltre alla partecipazione congiunta SIMEST e FINEST anche la sola partecipazione FINEST (con imprese del Triveneto).


Maggiori dettagli sul sito www.simest.it.

Informest



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it