QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Nell’ambito del progetto “Friuli Venezia Giulia – Serbia: una porta verso Est”, la Camera di Commercio di Pordenone, con la collaborazione del Centro regionale della subfornitura e delle Camere di Commercio regionali, organizza una giornata di incontri d’affari bilaterali tra imprese serbe e imprese friulane operanti nei settori della meccanica e del legno-arredo, con lo scopo di instaurare proficui rapporti di collaborazione economica.

Frattini apre a Roma la conferenza dell'Osservatorio del Mediterraneo e annuncia con il direttore Aziza le iniziative del 2006.

Informest intende avviare un programma di penetrazione commerciale in Estonia e Lituania per un gruppo di aziende italiane del settore eno-agroindustriale, non concorrenti tra loro, interessate a promuovere e vendere i propri prodotti sui mercati locali.

Nell'ambito dei Fondi Strutturali in Polonia, è stato riaperto il bando per le domande di contributo a fond o perduto diretto ad incrementare la competitività delle imprese polacche tramite servizi di consulenza specializzata.

Il Presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul, ha scritto ieri, 22 marzo, al Presidente dell’Unione Culturale Economica Slovena, Rudi Pavsic, ed al Presidente della Confederazione delle Organizzazioni Slovene, Drago Štoka, per esprimere loro la "piena solidarietà alle organizzazioni rappresentative e all’intera Comunità Nazionale Slovena in Italia relativamente alla mancata approvazione, da parte del Governo italiano, dell’elenco dei Comuni in cui applicare le disposizioni della Legge 38/2001 di tutela globale della Minoranza Slovena, che, con non pochi sforzi, era stato varato dal Comitato paritetico, istituito dalla citata Legge, in data 11 novembre 2005".

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Pietro Lunardi, in visita in Bulgaria, ha firmato una dichiarazione congiunta sullo sviluppo accelerato del Corridoio VIII con i Ministri dei Trasporti bulgaro, Petar Mutafchiev, dei Lavori Pubblici albanese, Lulzim Basha, e dei Trasporti e delle Comunicazioni macedone, Xhemail Mehazi.

Informest offre da oggi agli iscritti al Club Informest un nuovo ed esclusivo servizio di "Rassegna Stampa".

La 'carrellata' dei pareri espressi dalla Commissione sui programmi di  adeguamento al Patto di stabilità presentati dagli Stati membri prosegue con la Grecia.

Anche nel 2005 l'Italia si è confermata il principale partner  commerciale della Macedonia. I dati relativi ai primi undici mesi dello scorso anno parlano di investimenti privati che, pur di ammontare modesto (16,2 milioni di euro) confermano l'interesse delle imprese di casa nostra per il mercato del paese balcanico.

"Anche il dato di dicembre sull’interscambio commerciale con l’Unione Europea mostra una tendenza alla crescita (+1,3%) delle nostre esportazioni per l’ottavo mese consecutivo e fa sì che il 2005 si chiuda con un + 3,7 per cento, in linea con la crescita del commercio mondiale". È quanto ha affermato Adolfo Urso, Vice Ministro alle Attività Produttive con delega al Commercio Estero, commentando i dati diffusi dall’Istat.

Si conferma il trend positivo per il commercio estero polacco. Dopo i buoni risultati fatti registrare nel biennio 2003-2004, anche il 2005 si è chiuso con esiti incoraggianti, facendo segnare ulteriori passi in avanti verso il pareggio della bilancia commerciale.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it