QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed12Oct200500:10
Anche nel Golfo ci si prepara all'EMV
Le banche dei paesi del Golfo, come Quatar, Bahrein e Arabia Saudita si stanno preparando ad abilitare all'EMV i propri sistemi POS e di gestione dei pagamenti.

Il termine è quello del primo gennaio del prossimo anno, e le banche della regione stanno pianificando l'acquisizione di sistemi aggiornati prima di emettere carte chip, per avere infrastrutture adatte all'accettazione delle carte EMV. Le banche che invece ritardano l'aggiornamento per motivi di costo, si lasciano scoperte nei confronti delle frodi, che potrebbero 'importare' dai Paesi vicini.

Le banche dell'Arabia Saudita dovrebbero esternalizzare il proprio sistema di emissione di carte EMV per rispettare il termine del primo gennaio 2006.
Le carte credit e debit a banda magnetica che in Arabia Saudita devono essere abilitate al chip son circa sette milioni: l'esternalizzazione di questo processo può permettere alle banche di concentrarsi sull'aggiornamento dei propri sistemi. Da gennaio, le banche che non avranno dotato i terminali POS con congegni di attivazione tramite PIN saranno responsabili per tutte le frodi che vengano perpetrate tramite le proprie chip cards, incluse quelle autorizzate online dall'emittente.

Bahrein, Qatar e Dubai sono considerati come i nodi finanziari della regione, il che pone la necessità di una migrazione omogenea all'EMV.
Il Quatar il prossimo anno ospiterà i Giochi Asiatici, il che significa che è strettamente necessaria una rapida conversione della propria infrastruttra di pagamento, dei POS e degli ATM per offrire un adeguato livello di sicurezza a tutti coloro che arriveranno e le cui carte dovranno essere accettate da retailerse aziende.
In questa prospettiva, la Qatar National Bank si sta preparando ad installare software per l'emissione delle chip cards e per semplificare la gestione delle carte multi-funzione.


 

Marcello Berlich