QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon05Sep200500:10
Le frodi spingono l'Australia verso l'EMV
Entro il 2010, le chip cards in Australia saranno la maggioranza: lo dichiara Visa Australia, osservando l'attuale processo di conversione dei sistemi front- e back-end per l'accettazione dei pagamenti effettuati mediante questo tipo di carte.

Le chip cards verranno diffuse in Australia soprattutto come difesa contro il processo di 'immigrazione' delle frodi dai paesi vicini che sono già passati all'EMV. Secondo le stime, le frodi sulle carte di credito in Australia supererebbero i 100 milioni di dollari australiani all'anno; i sistemi di pagamento di Visa, MasterCard e Bankcard coprono l'88% delle transazioni tramite carte in Australia, ma anche l'utilizzo delle 'debit' è in crescita.

L'utilizzo delle carte di debito di Visa nello scorso anno è infatti cresciuto del 9% a 12,3 miliardi di dollari australiani, mentre la crescita delle carte di credito è rimasta stabile. nel 2004, le carte di credito coprivano l'86,7% dei 92,7 miliardi di dollari australiani di transazioni retail, ma l'utilizzo delle debit cards è in crescita. I tassi di interscambio in Australia sono oggetto di controversia: le carte di credito sono infatti favorite rispetto alle  carte di debito eftops, grazie a costi più bassi. 

Marcello Berlich



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it