QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu18Nov200400:10
Le soluzioni Web-EDI per la supply–chain
Le imprese americane stanno sviluppando sistemi EDI basati sul web per il contenimento dei costi e il miglioramento dell’efficienza, dando la possibilità ai fornitori di tutte le dimensioni di visionare Pos e dati degli ordini connettendosi ad un portale web.

Links EDI diretti eliminano le discrepanze negli ordini e nei carichi tra acquirenti e fornitori e razionalizzano il processo di ricevimento spostando i carichi all’inventario nel giro di ore, anziché di giorni.

L’efficienza è per le aziende americane (e non solo) un fattore competitivo irrinunciabile, e quelle che utilizzano i sistemi web – Edi possono accrescerla dal 600 al 700% eliminando tutte le procedure nelle quali è adottato il supporto cartaceo.

L’EDI (Electronic Data Interchange) per oltre trent’anni una procedura standard per il B2B è una via affidabile per i processi di ordine e carico e per l’eliminazione delle procedure manuali dalla supply chain.

I più nuovi sistemi basati sul web danno ai fornitori l’accesso ai darti di progetto e semplificano le operazioni giornaliere, riducendo i costi e massimizzando i benefici di una tecnologia già testata.

Le imprese possono inoltre utilizzare strumenti elettronici di gestione delle forniture per ridurre le tempistiche, accrescere i ‘buoni ordini’ e abbassare i costi di processo delle transazioni fino al 20%, secondo Aberdeen Group.

Le piattaforme per l’e-procurement sono una strada ulteriore per l’ottimizzazione dell’efficienza, permettendo alle aziende di razionalizzare i processi di ordine, di gestione degli inventari, di automazione dei cicli di pagamento e di generazione dei consuntivi di spesa.

I piccoli e medi fornitori che hanno difficoltà ad interfacciarsi coi sistemi dei clienti, potrebbero venire estromessi dal mercato, se questi ultimi adottassero l’e-procurement per mantenere il vantaggio competitivo.

Per evitare questo rischio, i fornitori potrebbero organizzarsi tramite l’adozione comune di una piattaforma per l’e-procurement, ma la verità è che l’automazione dei processi di ordine e di acquisto è la chiave per l’efficienza dei processi di business. 

Marcello Berlich