QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Gli e-payments stanno guadagnando terreno presso le aziende americane che effettuano pagamenti B2B, e nel giro di tre anni, molte delle imprese interpellate nel corso di un recente sondaggio di AFP prevedono di adottare transazioni elettroniche.

Oltre il 75% dei pagamenti B2B sono attualmente effettuati mediante assegni cartacei, ma il cambiamento è alle porte come mostra l’AFP 2004 Electronic Payments Survey.

Il 28% degli interpellati ha in programma di ‘migrare’ verso gli e-payments per la maggior parte dei propri pagamenti entro il 2007, mentre il 50% lo considera probabile. Il 55% delle aziende più grandi ha integrato in tutto o in parte i propri sistemi di accounting con sistemi per gli e-payments, rispetto al 35% delle imprese di dimensioni più ridotte.

L’elenco dei ‘desiderata’ nell’ambito degli e-payments citati dai partecipanti al sondaggio comprendono software di accounting che si integrano con i pagamenti elettronici, i servizi bancari STP, i formati standard dei dati e migliori controlli contro le frodi sui pagamenti ACH.

L’integrazione dei sistemi per la crescita degli affari è imminente, col 28% degli interpellati a dichiarare che le proprie aziende compreranno software o utilizzeranno servizi forniti da terzi per integrare i sistemi di accounting e pagamento.

Un altro 18% programma di installare software per connettere i propri sistemi finanziari con quelli di fornitori e clienti, mente il 28% intende usare il ‘check imaging exchange’ per la gestione dei pagamenti.

In base a questi dati, AFP prevede una forte crescita nei pagamenti elettronici B2B nei prossimi due anni, con particolare riferimento alle grandi imprese.

Marcello Berlich



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it