QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed17Feb201008:30
Commercio elettronico transfrontaliero scadente per UE
Il sogno di poter comprare online senza barriere nazionali resta per l'appunto un sogno.

L'Ue in Internet è tutto fuorché senza frontiere. "L'e-commerce ha la potenzialità di trasformare il commercio europeo in quanto a prezzi e prodotti da confrontare", scrivono gli autori dell'indagine di YouGov Psychonomics per conto di Bruxelles. In realtà, se il commercio nazionale continua a crescere -nel 2008 il 33% dei cittadini comunitari ha comprato almeno un articolo sul web-, per  acquisti in un altro Paese si scende al 7%. Eppure le differenze di prezzo ci sono e sono appetibili. Un esempio: da Ocean Wave Mobile (Gb) si può comprare un iPhone da16GB per 580 euro quando in Austria ce ne vogliono 675. Secondo gli analisti, il 30% dei prodotti è più conveniente in Paesi diversi da Austria e Germania.

Gli ostacoli maggiori sono due.
Il primo è che vari venditori -come l'esempio di cui sopra- servono solo clienti del proprio Paese; il test ha rilevato che su 13.573 ordini nei 27 Stati Ue, il 61% non è andato in porto perché il commerciante non forniva merce all'estero.
Il secondo è che diversi commercianti online non accettano pagamenti con carta di credito, ma solo attraverso il bonifico bancario.



 

Fonte: www.aduc.it




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it