vai a portalino


 

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO

FACOLTÀ DI ECONOMIA



CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO

 

COMUNITA’ FINANZIARIE ON LINE:
I MODELLI DI BUSINESS SOSTENIBILE
NEL CONTESTO EVOLUTIVO DELLA RETE

 

 

tesi di laurea di:

Chiara TRUFFA

Relatore: Dott. Prof. SERGIO BORTOLANI
Correlatore: Dott. Prof.ssa ANNA MARIA BRUNO
Correlatore esterno: PIETRO GENTILE

 

 

Torino, 21 novembre 2001

mail to: chiaratruffa@tiscalinet.it

 

 



Capitolo 1
le comunita’ virtuali:
una realta’ presente nel mondo odierno



1.3 PERCHE' ENTRARE A FAR PARTE DI UNA COMUNITA' VIRTUALE

1.3.2. I VANTAGGI PER I PRODUTTORI DI SERVIZI / VENDITORI


I consumatori non sono gli unici ad ottenere benefici dalla frequentazione delle comunità virtuali, anche i venditori, cioè i fornitori di servizi all’interno della comunità, hanno dei vantaggi perché la comunità, e più in generale la rete, sono due potentissimi strumenti per espandere il proprio mercato.

In particolare gli elementi specifici delle comunità virtuali che aiutano i fornitori ad espandere il proprio mercato sono i seguenti:
1. Migliore capacità di individuare il target : perché la registrazione iniziale necessaria per diventare membro di una comunità costituisce un dettagliato profilo dei soggetti componenti il target di riferimento;
2. Aumento della propensione all’acquisto dei clienti;
3. Riduzione di costi di ricerca;
4. Maggiore possibilità di personalizzare e aggiungere valore ai prodotti e servizi offerti: perché gli organizzatori riescono a capire meglio le esigenze dei membri/ utenti;
5. Maggiore estensione geografica: caratteristica ampiamente analizzata nelle pagine precedenti;
6. Potenziale di disintermediazione: dato il diretto reperimento di informazioni sui membri diventa superfluo l’uso di intermediari e si instaura un rapporto diretto tra organizzatori e utenti.
7. Minori investimenti in bene reali quali beni immobili.

Naturalmente tutti questi elementi acquisteranno un significato se la comunità è in grado di raccogliere una massa critica di utenti significativa





>> vai a Cap.1 - le comunità virtuali: una realtà presente nel mondo odierno
Perchè entrare a far parte di una comunità virtuale
1.3.3 - Spostamento del surplus dal venditore al consumatore