Università degli Studi di Siena
Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie

Corso di laurea in Scienze Economiche e Bancarie
Anno Accademico 1996-1997


I sistemi di pagamento:
realtà e prospettive in Internet.




Relatore: Chiar.mo Prof. Alfio Andronico
Correlatore: Chiar.mo Prof Gastone Ceccanti

Tesi di laurea:
Antonio Cagnoni
(
afc@tirreno.it)






Capitolo III

I sistemi di pagamento elettronici in Internet


1. Premessa

Lo sviluppo davvero vertiginoso di Internet, realtà indiscutibile sotto ogni punto di vista, ha permesso il verificarsi di opportunità inaspettate sino a poco tempo fa.(1) Improvvisamente abbiamo visto ridursi in maniera repentina le distanze che ci separano da altre persone ; la nostra casa, il nostro ufficio, si sono catapultati improvvisamente fuori dalla loro dimensione strettamente e fisicamente ancorata ad un luogo preciso. Si sono viste cadere, in modo improvviso, quelle cosiddette barriere che ostacolavano lo svilupparsi ed il diffondersi di idee, costumi, modi di essere. Si è entrati in una visione delle cose in cui tutto, o quasi, è molto più vicino a noi di quanto possiamo immaginare ; i milioni di miliardi di bit che ogni giorno scorrono sulle strade dell'Internet, nella loro immaterialità portano ai nostri occhi nuove culture, nuove conoscenze, permettendo di avere in ogni istante un' idea di ciò che sta accadendo dall'altra parte del mondo.

D'altronde Internet è considerato da molti come naturale precursore e terreno di prova della cosiddetta Information SuperHighway (ISH), la super autostrada dell'informazione ; un canale telematico mondiale ad altissime prestazioni e capace di inglobare e penetrare la nostra vita in maniera pressoché totale.(2)

Ma sappiamo benissimo che l'uomo non vive di sole parole, di sole idee, pensieri ; ben presto ci si è resi conto di quanto Internet possa rendere facile ed immediata la conoscenza non solo di idee ma anche di beni e di servizi. Addirittura si è arrivati a concepire Internet come nuovo mercato di sbocco per prodotti e servizi più diversi.

Una prospettiva che comincia a trasformarsi in realtà ma che avrà modo di esplicitarsi in tutta la sua forza soltanto nel momento in cui saranno risolti due problemi fondamentali :

  1. La protezione del diritto di proprietà.
  2. Il sistema dei pagamenti.

Riguardo il primo problema, che esula dalla nostra trattazione, possiamo dire molto sinteticamente che si rende necessario trovare un meccanismo tale che sia impossibile, per colui che acquista un bene digitale, quale ad esempio immagini, software, musica, film, duplicare e quindi a sua volta rivendere il bene in oggetto. La possibilità di effettuare copie perfettamente uguali all'originale, rende questo problema di non semplice soluzione. Sembra ovvio comunque, e ci limitiamo a sottolineare questo, il ricorso a tecniche crittografiche che, per loro natura, perfettamente si prestano per arrivare alla soluzione del problema in esame.

Il secondo problema è invece argomento su cui focalizzeremo la nostra attenzione cercando di individuare gli elementi chiave di un sistema dei pagamenti progettato per Internet e tracciando in maniera il più possibile completa la situazione attuale e le iniziative in corso di sviluppo.

2. I differenti metodi di pagamento

Fino a poco tempo fa, non esistevano soddisfacenti soluzioni di pagamento proprio a causa dell'architettura "aperta" di Internet che rendeva molto vulnerabili e semplici da attaccare i normali sistemi di pagamento, che hanno un elevato grado di sicurezza nei sistemi EFT dedicati del mondo finanziario (Electronic Fund Transfer), ma che in situazioni di "open network" accusano grosse difficoltà.

Soluzione immediata e naturale di queste difficoltà, è stata rendere il momento del pagamento completamente e ben distintamente separato dall'operazione di acquisto usando uno dei seguenti modi entrambi definiti "offline" :

Una simile realtà non poteva non generare perplessità, spingendo inevitabilmente gli studiosi del settore, a ricercare una qualche soluzione che fosse ben più pratica, veloce, che potesse diventare un solo corpo con Internet, arricchendolo e completandolo.

Non è però corretto anticipare i tempi della nostra trattazione ; occorre invece andare per gradi, cercando di individuare e descrivere tutte le tipologie di sistema di pagamento esistenti in Internet per arrivare alla cosiddetta "moneta elettronica" la quale potrà essere compresa sino in fondo, solo dopo un attento esame dei sistemi "più vecchi". Questi ultimi comunque, sono ancora degni di particolare attenzione da parte degli scienziati informatici, dimostrando ancora una volta come niente sia considerato inamovibile, tutto possa trovare una propria evoluzione, una nuova dimensione, e la forza della ricerca risiede proprio nel procedere parallelamente in più direzioni concorrenti ma i cui risultati migliori non potranno che completarsi in un unico grande progetto che è lo sviluppo ed il progresso tecnologico nel suo insieme.

Per linearità e per facilitare la comprensione possiamo distinguere tre differenti tipologie di pagamento rinvenibili in Internet.

Ognuna di esse è poi suscettibile di diverse interpretazioni ed implementazioni che cercheremo di descrivere.

3. Assegni elettronici

3.1. NetChex

3.2. Redi-Check

3.3. NetCheque

3.4. Banknet

3.5. FSTC

 

4. Pagamenti mediante carte di credito.

4.1. SET

4.2. CyberCash

4.3. FirstVirtual

 

5. Moneta elettronica.

Il prossimo passo è il contante digitale, o denaro elettronico. Il denaro contante, la comune moneta cartacea, rimane uno degli ultimi bastioni di privacy nelle vite finanziarie di ciascuno. E molti problemi che abbiamo descritto -la perdita di riservatezza, l'aumento delle informazioni computerizzate- si potrebbero evitare se si potesse utilizzare il denaro più facilmente. Ma il contante comporta molti svantaggi: si può perdere, o rubare, e non è sicuro da trasportare in grosse quantità. Inoltre, non serve ad acquistare "elettronicamente", cioè telefonicamente o (in futuro) attraverso i network informatici. Il contante digitale (digital cash) è stato pensato per unire i vantaggi dei comuni sistemi di pagamento elettronici (sicurezza e convenienza) con quelli del denaro di carta (la riservatezza e l' anonimato).

Ci veniamo così a trovare di nuovo davanti a un paradosso nel concetto di digital cash: dal momento che si può spedire attraverso l' email, vuol dire che esso è costituito fondamentalmente da un'informazione -in parole povere, lettere e numeri. Come può una stringa di caratteri aver valore così come i dollari che sono in un portafogli? E il problema della contraffazione? Non sarebbe troppo facile creare una stringa-copia dell'originale? Cosa impedisce ad una persona di "spendere" due volte lo stesso denaro?

Per rispondere a queste domande, dobbiamo servirci di nuovo della crittografia a chiave pubblica, e d'altra parte il denaro elettronico fa parte della ricerca crittografica. In molti hanno proposto vari tipi di contante elettronico, ognuno dei quali presenta vantaggi e svantaggi.


La nostra attenzione, dopo una panoramica di largo respiro sui fornitori più importanti di moneta elettronica, si concentrerà particolarmente sul sistema Ecash, elaborato da Digicash società fondata dal Dott. David Chaum del "Center for Mathematics and Computer Science" con sede ad Amsterdam, e reso operativo in collaborazione con la Mark Twain Bank di St. Louis. Motivo di questo nostro specifico approfondimento è dovuto alla completezza ed alla particolarità del sistema in questione.


Procediamo comunque con ordine analizzando vari fornitori, concorrenti di Digicash.

5.1. Millicent

5.2. NetBill

5.3. Ecash (Digicash)



NOTE:

(1) S.P.Buck, Secure Online Payments-Will electronic cash change everything ?.Hyperion, 1995. [45]

(2) Birch, D., Downloading Software, Uploading Money - Business on the Infobahn, Internet and the Enterprise Conference, London, June 1994, URL : http://www.hyperion.co.uk/ [46]