Notizie correlate


EDITORIALE > New banking
03/12/2002 -
Interfacce semplici: la chiave dell’mCommerce
di Marcello Berlich




Jupiter Research prevede che entro il 2003 il 7% dei sottoscrittori del mobile avrà effettuato un pagamento mobile, mentre per il 2006 si prevede che le vendite effettuate via mCommerce raggiungeranno i 3,6 miliardi di dollari; su base globale, World Forum prevede che i pagamenti mobili per beni e sevizi ammonteranno a 55 miliardi di dollari entro lo stesso termine, con circa 200 milioni di utenti attivi per gli mPayment, localizzati principalmente in Stati Uniti, Giappone, gran Bretagna e Germania.


Al fine di massimizzare i ritorni dell’mCommerce, upiter consiglia a carriers e merchant di rendere semplici le interfacce e le applicazioni per la vendita, e di creare delle zone di shopping ‘senza pedaggio’ dove gli utenti non pagano costi per la durata della connessione.


L’mCommerce “viene comparato all’eCommerce, ma è tutta una questione di convenienza”, dice Malcolm Lewis della società di billing CSG Systems, che aggiunge “L’America è la frontiera della convenienza, quindi è una sorpresa che non sia decollata più di quanto lo sia già”: un’area dove “il settore è andato male e che si sta focalizzando sulla tecnologia, più che sui servizi”, continua Lewis, avvertendo che “nel momento in cui vengono coinvolti i ‘third parties’, diventa necessario un processo di assestamento nel quale venga determinato chi ottiene quale percentuale per ogni transazione”.


CSG, che fa parte del progetto per l’mCommerce PayCircle, offre una piattaforma per il billing che integra accounts pre- e post- pagati.
Joel Ronning (CEO della società per l’eCommerce Digital River), promuove l’mCommerce “come una naturale estensione dell’eCommerce”, dicendo che “ciò che stiamo tentando di ‘portare in tavola’ per produttori e distributori è una tecnologia economicamente sostenibile”.


Digital River che “gestisce una singola ‘shopping cart’ attraverso gli affari dei propri clienti” secondo Ronning opera come un punto vendita di mCommerce per OfficeMax, per supportare transazioni ‘in linea’ di software come giochi e pacchetti per la ‘personal finance’.
Digital River agisce come una ‘clearing house’ per ogni transizione iniziata nei suoi sistemi, assicurando il pagamento di ogni soggetto, inclusi i mobile carriers.



Mobile Commerce World
extracted by Marcello Berlich