Notizie correlate


EDITORIALE > New banking
29/10/2002 -
Micropagamenti: un ponte verso i Macropagamenti
di Marcello Berlich




“ I micropagamenti sono prodotti dagli alti volumi, concepiti per il mass market, dove il rischio di sicurezza per la singola transazione può essere limitato”, dice Richard Jesty (ABC Group), che vede negli m-wallets un ‘ponte’ tra i micro- e i macropagamenti.


Nelle parole di Jesty, gli operatori che cercano di spostare i clienti del prepagato verso relazioni più stabili, svilupperanno wallets (virtuali o ‘stored value’), appunto come collegamento tra le diverse ‘classi’ di pagamenti.


I Francia, ad esempio, la ricarica dei ‘prepaid voucher’ è possibile nell’ambito di un progetto (CB sur Mobile) incentrato sui cellulari ‘dual slot’ basati su SIM, lanciato dal gruppo Cartes Bancaires e tre operatori leader, che garantisce pagamenti sicuri per le transazioni a distanza.


Secondo Jesty, nell’ambito del modello CB sur Mobile, “ vengono effettuati pagamenti sicuri tra telefoni cellulari usando la tecnologia SMS, che può essere utilizzata sia dagli operatori, che dalle banche, che dai merchant”.


I carrier, imponendo i propri marchi come ‘intermediari nei pagamenti’, comunque, potrebbero insidiare le banche in termini di erosione dei loro business nei macropagamenti, dichiara Jesty su Epayment Magazine.


“La tendenza finora (di CB sur Mobile e Vodafone)”, dice Jesty, “è che gli operatori stabiliranno un punto di appoggio nel settore dei micropagamenti, ad un livello di valore della transazione che banche e circuiti di carte di credito troveranno difficile da contrastare”.


Per ora, sostiene Jesty, “l’entrata di ‘virtual wallets’, sviluppati dagli operatori o dai loro partners, avrà probabilmente un effetto positivo sul sistema dei macropagamanti in generale”.


Comunque, “se gli operatori avranno successo nel costruire virtual malls e stabilire infrastrutture di pagamento insieme ai merchant loro partner, il quadro potrebbe cominciare a mutare”.


Vodafone per esempio sta investendo nei macropagamenti, collaborando con la società di e-payments WorldPay per offrire il suo servizio (che permette a chi lo sottoscrive di effettuare pagamenti mobili autorizzati via PIN) a 14000 merchants in 115 paesi a livello globale.




THE ARC Group
extracted by Marcello Berlich